Bentornati con la rubrica “RICETTA DEL MESE” per una nuova incredibile ricetta, la TORTA ALL’ACQUA, senza burro nè uova!

Come si dice, l’epifania tutte le feste porta via? Ma perché rinunciare alla golosità della buona cucina anche dopo i banchetti festivi?

Oggi voglio proporvi un dolce molto light e con pochi ingredienti, adatta anche per chi segue un alimentazione vegana! E’ perfetto a colazione o a merenda accompagnata da una calda tazza di tè. Ecco cosa serve per una TORTA ALL’ACQUA, senza burro nè uova:

DOSI PER 5 PORZIONI

  • Farina 00 330 gr  
  • Lievito in polvere per dolci 16 gr
  • Vanillina 5 gr
  • Limone 1
  • Acqua 310 gr
  • Olio di semi 45 gr
  • Zucchero semolato 150 gr
  • Sale un pizzico
  • Zucchero a velo

Inoltre vi serviranno:

  • Teglia con diametro 18-20 cm (preferibilmente con fondo removibile)
  • Bilancia pesa alimenti
  • Setaccio
  • Fruste elettriche o frustino
  • Ciotole 2

 

Cominciamo setacciando tutta la farina all’interno di una ciotola capiente e procediamo facendo la stessa cosa con il lievito in polvere e infine aggiungiamo la vanillina.

In un’altra ciotola versiamo lo zucchero e aggiungiamo l’acqua tiepida (per facilitarne lo scioglimento) e mescoliamo con la frusta fino a quando lo zucchero non si vede più. A questo punto aggiungiamo l’olio di semi e un cucchiaino raso di sale. Incorporiamo la buccia di un limone grattugiata finemente e mescoliamo fino a quando non otteniamo un composto perfettamente omogeneo.

Versiamo quindi i liquidi negli ingredienti secchi e amalgamiamo ancora con l’aiuto delle fruste, fino a quando non otteniamo un composto liscio e senza grumi.

A questo punto ungiamo la teglia con l’olio di semi e la cospargiamo con un po’ di farina, eliminando però quella  in eccesso (questo farà sì che la torta non si attacchi alla teglia). Versiamo il composto all’interno della teglia e facciamo cuocere in forno preriscaldato a 170° per circa 40-45 minuti. Sforniamo la nostra torta e facciamo la prova con uno stecchino (o uno spaghetto) per verificarne la cottura.

Facciamo intiepidire, togliamo la nostra torta dalla teglia e la cospargiamo di zucchero a velo a piacere. Traferiamo la torta in un piatto da portata ed è pronta per essere servita e gustata!

CONSIGLIO

Potete aggiungere all’impasto anche delle gocce di cioccolato oppure potete anche sostituire la scorza del limone con la polpa di una bacca di vaniglia o con la scorza d’arancia.

La torta può essere conservata sotto una campana di vetro a temperatura ambiente per 2-3 giorni, ma dubito che durerà così tanto vista la sua bontà!

 

A cura della volontaria SCU Aurora Lupica.