Torna la rubrica della Pro Loco Bronte dedicata alle preghiere e ai detti della tradizione popolare brontese. Per l’appuntamento di quest’oggi vi proponiamo un’antica preghiera contro la siccità. Era proprio durante i periodi più aridi che a Bronte veniva portata in processione la Madonna della Mercede (Maronna Miccera), protettrice dei massari, affinchè potesse intercedere per la pioggia. Quando ciò non avveniva, però, e la carestia si imbatteva sui brontesi,  la statua veniva tolta dal suo altare e messa (in castigo) in un angolo della chiesa circondata da sacchi di frumento. Ancora oggi la statua è conservata nell’attuale chiesa della  Madonna della Catena.

 

 

 Preghiera contro la siccità

 Signuruzzu chiuviti chiuviti!

Li siminatelli su motti ri siti

E si vatri non chiuviti

Natri ristammu motti ri siti

Signuruzzu chiuviti chiuviti

Chi li campagni su motti ri siti

E mandatindi una bona

Senza lampi e senza trona

U cielu è frimmatu

Ri chiavi r’aggentu

U santu Sacramentu

L’acqua ndi manda prestu.