Bronte 23 agosto 2017 – Ieri per la cittadina del pistacchio è stata una giornata davvero speciale. La nota località alle falde dell’Etna, conosciuta in tutto il mondo per il suo rinomato pistacchio D.O.P., ha ospitato la trentanovesima tappa di Appennino Bike Tour 2017.

Il prestigioso giro ciclistico che attraversa tutta l’Italia è partito lo scorso 15 luglio da Altare, una località in provincia di Savona (Liguria) e si concluderà dopo 42 giorni e 2.611 chilometri ad Alia, in provincia di Palermo. Il lungo percorso toccherà in tutto 14 Regioni d’Italia (da nord a sud) e ben 298 Comuni del Bel Paese. La manifestazione ha tra i suoi patrocinanti anche l’Unione Nazionale delle Proloco d’Italia (UNPLI).

La 39ma tappa di Appennino Bike Tour 2017 nella città del Pistacchio

La tappa di ieri, partita da Montalbano Elicona (ME), ha visto i partecipanti percorrere le suggestive strade che si snodano lungo i Monti Nebrodi. Dopo una breve sosta presso l’area megalitica dell’Argimusco in cui sono presenti “innumerevoli menhir dalle forme riconducibili ad animali, tra cui l’elefante, l’aquila, il babbuino, il coniglio e ancora il grande teschio e l’orante. Sulla cima di uno di questi vi è anche una conca presumibilmente utilizzata come fonte battesimale”, la carovana ciclistica ha proseguito il suo percorso, passando per Santa Domenica Vittoria (ultimo comune in provincia di Messina), proseguendo per la cittadina medievale di Randazzo e fino a raggiungere Bronte. Hanno ricevuto i partecipanti alla corsa/giro il Sindaco di Bronte, avv. Graziano Calanna, il Presidente Nazionale dell’Unione Nazionale delle Proloco d’Italia (UNPLI) Nino La Spina, il Consigliere Nazionale UNPLI Maximiliano Falerni, oltre a presidenti e rappresentanti delle Proloco di Manieace e di Bronte, rappresentati quest’ultima dai nostri Dario Longhitano e Vincenzo Capizzi.

Il gruppo dei ciclisti accolto calorosamente dalla comunità di Bronte

Dopo i saluti istituzionali e le foto di rito, il gruppo dei ciclisti dell’Appennino Bike Tour è stato accompagnato dalle suddette Proloco “a visitare la bellissima chiesa di Santa Maria di Maniace, presso il Castello Nelson, un piccolo tesoro britannico nel cuore della Sicilia”. Per l’occasione è stato allestito anche un ricco buffet a base di specialità locali, tra queste la nota pesca ‘tabacchiera’ di Maniace, e da altri prodotti dolciari insaporiti dal pistacchio brontese.

Quest’oggi, alle 8.30 in punto, la carovana ciclistica dell’Appennino Bike Tour è ripartito alla volta di Capizzi per la sua 40ma tappa.

Fonte: appenninobiketour.com